Affiliation marketing in crescita

E' misurabile, facilmente scalabile e vale già il 7,5% del mercato dei rivenditori online.

Affiliation Marketing utilizza obiettivi  e  business chiaramente definiti e misurabili come base di pagamento o di ottimizzazione. Questo include modelli di costo-per-action (CPA), come il affiliation marketing, e gli annunci programmatici che ottimizzano basati su metriche di performance in tempo reale, come esplorato in un nuovo rapporto eMarketer, "Performance Marketing negli Stati Uniti al dettaglio".

Il settore retail dedica poco più della metà della sua spesa pubblicitaria digitale su supporti in genere transati tramite le prestazioni, sia per la ricerca CPC, CPA per affiliazione o il costo per impressione per l'installazione di app. Del resto, la maggior parte sono annunci display programmatici (compreso il video), con la maggior parte acquistati su qualche variante di CPM ottimizzato per gli obiettivi di business.

Secondo un rapporto del febbraio 2016 condotto da Forrester Consulting e commissionato da Rakuten, USA digitale la spesa di affiliazione totale sarà di $ 4,78 miliardi di dollari nel 2016, un incremento del 13,5% rispetto al 2015, e che rappresentano circa il 7% del totale spesa pubblicitaria digitale negli Stati Uniti. Altre stime sono più alte. Business Insider, per esempio, per la affiliazione valuta che sarà a circa il 15% del totale spesa pubblicitaria digitale.

Circa un quarto della spesa di affiliazione, o $ 1.19 miliardi di dollari, proviene da rivenditori, secondo Rakuten. Questo rappresenta il 7,5% della stima eMarketer della spesa digitale dei rivenditori per un totale di $ 15.81 miliardi di dollari. "Che si traduce in centinaia di miliardi di dollari in volume di merce lordo che i rivenditori stanno ottenendo attraverso il canale di affiliazione affiliation marketing," ha dichiarato Tony Zito, CEO di Rakuten Marketing.

Il cellulare ha anche generato un altro formato di affiliation marketing: l'annuncio per installazione di app. Dei 5,70 miliardi di $ che eMarketer stima per questi annunci nel 2016, circa un quarto di loro è venuto da parte dei rivenditori, dei servizi finanziari, media e viaggi.

I rivenditori spesso considerano le installazioni di app non come la priorità nella migliore delle ipotesi. "La maggior parte dei nostri clienti e-commerce vuole... ottimizzare per il ritorno sulla spesa pubblicitaria", ha detto Cheryl Morris, vice presidente marketing di Nanigans, una piattaforma per la pubblicità delle pubblicità sui social. "Questo non significa che non stanno spendendo per portare alla installazione di app, ma la maggior parte si preooccupano di canalizzare un flusso costante di entrate, l'acquisizione di nuovi clienti e aumentare la frequenza di acquisto e aumentpo del valore medio degli ordini."

Fonte: Emarketer

 

Inizia Ora!

Inviaci le tue richieste e spiegaci che prodotto o servizio vuoi promuovere per iniziare a crescere sul Web

Contattaci


Max Cianfarra

Scritto da:


Business Developer

Altri articoli dello stesso autore

Logo FluidaMente

Iscriviti e scopri i segreti
vincenti delle Web Agency.

Contatti

FluidaMente srl

Via Mar della Cina, 199
Roma

T+39 065294982

Certificazioni